venerdì 9 settembre 2011

Quanti sono i profughi del Nord Africa nel Lazio e a Rieti?

Quanti profughi del Nord Africa accoglie al momento la Regione Lazio? E la provincia di Rieti? Quanti altri ne dovranno accogliere? Chi sono i profughi del Nord Africa? Qual è la situazione nella provincia di Rieti?

Quanti sono i migranti assistiti nelle varie strutture di accoglienza individuate nella regione Lazio e nella provincia di Rieti a seguito dell'emergenza umanitaria del Nord Africa?

I numeri nel Lazio
L'ultimo dato registrato parla di 2.086 persone accolte nel Lazio, che diventeranno 4.892 se si arriverà alla capienza massima prevista.

La situazione nella provincia di Rieti
Al momento non sono noti dati ufficiali sul numero esatto di profughi del Nord Africa accolti da diversi enti nella provincia di Rieti a partire dall'inizio di maggio 2011.
Le presenze che l'ARI onlus ha potuto accertare si aggirano sulle oltre 150, in maggioranza nigeriani. La Regione Lazio prevede comunque di arrivare nella provincia di Rieti a 466 persone grazie al programma PRIR Lazio, ma l'evolversi della situazione non è ancora chiara e non ha ancora il volto dell'ufficialità.
L'ARI onlus, che al momento non è coinvolta in nessun progetto di accoglienza, a seguito di segnalazioni di profughi e di cittadini locali, ha monitorato nell'ultimo mese la situazione dei profughi del Nord Africa presenti nella nostra provincia e il rapporto che ne è derivato non è positivo, per questo motivo ci stiamo facendo promotori di azioni propositive di miglioramento, anche se non tutti gli enti coinvolti si sono mostrati pronti a collaborare.

I numeri in Italia
In Italia il numero totale degli assistiti è di 21.192 alla data del 6 settembre 2011 e raggiungerà un massimo di 50 mila persone. Tutte le regioni si stanno facendo carico dell'accoglienza, ad eccezione della Regione Abruzzo ancora impegnata ad assistere una quota di cittadini colpiti dal terremoto del 6 aprile 2009, esclusa quindi dal piano di assistenza ai migranti provenienti dal Nord Africa.



I profughi del Nord Africa
Rientrano nel piano di assistenza i profughi e i migranti arrivati in Italia dal 1° gennaio al 5 aprile 2011 dai Paesi del Nord Africa che sono in possesso del permesso temporaneo di soggiorno e hanno richiesto assistenza.

Lo stato di emergenza
Lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale è stato dichiarato il 12 febbraio 2011 per l’eccezionale afflusso di cittadini provenienti dai Paesi del Nord Africa, situazione resa ancora più complessa dal conflitto in corso nel territorio libico e dall’evoluzione degli assetti politico-sociali nei paesi della fascia del Maghreb e in Egitto.
Lo stato di emergenza è gestito dalla Protezione civile, il cui Capo è stato nominato Commissario delegato per tutti gli interventi necessari a fronteggiare l'emergenza umanitaria. In ogni regione è stato poi nominato un Soggetto attuatore con il compito di individuare o realizzare sul territorio strutture per il ricovero e l’accoglienza dei profughi.
Il 27 luglio è stato costituito il GMA (Gruppo di monitoraggio e assistenza) per supportare i Soggetti attuatori impegnati nell’accoglienza dei migranti e per verificare il rispetto degli standard minimi di assistenza e l’omogeneità di trattamento dei migranti sul territorio.

Per leggere altri post sull'emergenza umanitaria in Nord Africa clicca qui.

1 commento:

  1. quali sono le strutture che ospitano i profughi???

    RispondiElimina