lunedì 15 gennaio 2018

Rassegna stampa del 15/01/2018









lunedì 8 gennaio 2018

Rassegna Stampa del 08/01/2018

Risultati immagini per rassegna stampa


venerdì 22 dicembre 2017

Buone Feste dall'ARI onlus


 
La scuola di Italiano dell’ARI onlus rimarrà chiusa i giorni 27, 28 e 29 Dicembre 2017 per le festività natalizie. L'ufficio resterà comunque aperto al pubblico. Le lezioni riprenderanno ufficialmente il 2 gennaio 2018.

Cogliamo l’occasione per augurare buone feste agli abitanti di Rieti e provincia, ai nostri utenti e a tutti i collaboratori della nostra organizzazione!

A seguire la photo gallery della festa di Natale tenutasi ieri, 21 Dicembre 2017, presso il Centro Educativo dell’ARI onlus a Rieti, in via di Mezzo 2B.


Buone Feste!

Happy Holidays!

Bonnes Fêtes!

چھٹیاں مبارک!






















 














lunedì 18 dicembre 2017

Rassegna Stampa del 18/12/2017

Risultati immagini per rassegna stampa
16/12/2017- Autista dell’ASM aggredito e ferito da alcuni stranieri


15/12/2017- Tenuti due incontri di sensibilizzazione sul tema dell’accoglienza dei migranti nella provincia


12/12/2017- Weekend all’insegna della cultura Africana e Brasiliana con la manifestazione sportiva “Italia chiama Africa-Brasil”


11/12/2017- Merce contraffatta: denunciato un cittadino senegalese


11/12/2017- Parte il corso gratuito di manutenzione e riparazione di biciclette organizzato dalla Caritas

martedì 5 dicembre 2017

Rassegna Stampa del 04/12/2017

Risultati immagini per rassegna stampa

04/12/2017- Bandiera neonazista in caserma: il carabiniere è un giovane reatino



04/12/2017- Trovati con arnesi da scasso: due giovani denunciati

04/12/2017 - Visita  al Centro sanitario diocesano, l’assessore Masotti: “ Accanto ai molti stranieri è bene che anche i reatini conoscano l’esistenza di questa importante realtà ”
03/12/2017- Discorso alla città del Vescovo Pompili per Santa Barbara: la necessità di riscoprire i progetti SPRAR per un’integrazione a 360 gradi
02/12/2017- Accoltellò uomo davanti la stazione: giovane condannato a quattro anni e poi l'espulsione

29/11/2017- A Rieti un luogo di culto Ortodosso per la comunità rumena


29/11/2017 - Passo Corese, in fiamme palazzina occupata da stranieri


28/11/2017- Aggredisce un autista del Cotral e poi i carabinieri: giovane arrestato

lunedì 27 novembre 2017

Rassegna Stampa del 27/11/2017





27/11/2017- TRATTAteci…bene: due giorni di formazione e dibattito sui temi della tratta di essere umani e della violenza di genere 

20/11/2017- Minaccia un commerciante, arrestato uomo marocchino
  • CORRIERE DI RIETI: http://corrieredirieti.corr.it/news/home/304585/minaccia-commerciante-marocchino-in-manette.html
  • RIETINVETRINA: http://rietinvetrina.it/marocchino-minaccia-commerciante-arrestato



lunedì 13 novembre 2017

Rassegna Stampa del 13/11/2017





13/11/2017- Protocolli d’intesa con la Prefettura: nuove attività di volontariato per i richiedenti asilo 


11/11/2017- Sottoscritto il Piano di Zona del Consorzio Sociale Rieti 1 per anziani, minori e utenti svantaggiati



09/11/2017- Dal Kurdistan all'Italia, la storia del giovanissimo calciatore di Montopoli


07/11/2017- Controlli sull'immigrazione clandestina: un espulso 

giovedì 9 novembre 2017

Non avevamo detto mai più? Ricordare il passato per creare un futuro nella Giornata internazionale contro il Fascismo e l'Antisemitismo




Il 9 Novembre è la data scelta dalle Nazioni Unite per la Giornata internazionale contro il Fascismo e l’Antisemitismo. La rete UNITED e gli attivisti di tutta Europa la ricordano con una campagna, con l'obiettivo di non abbassare la guardia contro le contemporanee forme di fascismo ancora presenti in tutta Europa e, in generale, contro ogni discriminazione e razzismo.



Tutt’oggi l’Europa presenta varie manifestazioni di violenza e discriminazione, come il razzismo, l’ascesa degli estremismi di destra e l’aumento dei cosiddetti ‘crimini d’odio.’ È quindi dovere della società civile dedicare un momento di riflessione collettiva alla tragedia dell’Olocausto, per riaffermare la forte identità democratica della nostra Europa, ma anche per raccontare alle nuove generazioni il duro percorso verso la conquista di una cultura del rispetto dei diritti umani.

A questo scopo, dal 1992, la rete europea UNITED for Intercultural Action organizza una campagna il 9 novembre di ogni anno, la Giornata internazionale contro il Fascismo e l'Antisemitismo. L’obiettivo è duplice: da un lato, commemorare le vittime delle persecuzioni attuate dai regimi totalitari nel corso della storia, dall’altro, invitare la comunità internazionale a rifiutare qualsiasi retorica nazionalista, populista, antisemita e neofascista, spesso alla base della diffusione di discriminazioni e violenze motivate dai pregiudizi.


Foto: Euronews Italia (@eunewsit) ©


Perché il 9 novembre?

9 novembre 1938. Le violenze compiute durante la “Notte dei Cristalli”(Kristallnacht) segnano l’inizio dello sterminio degli ebrei europei da parte dei nazisti. 

Gli squadroni delle SA ed alcuni gruppi di civili distruggono più di 8 mila case e negozi ebraici e danno fuoco alle sinagoghe. Nei giorni successivi, oltre 30 mila uomini e donne ebrei vengono arrestati e deportati nei campi di concentramento di Buchenwald, Dachau e Sachsenhausen. Sono i pezzi delle finestre rotte, che ricoprono le strade di molte città tedesche all’indomani del massacro, a dare origine al nome Kristallnacht, che liberamente tradotto significa appunto la notte dei cristalli. 

L’episodio è visto come l'inizio simbolico della Shoah, l'eliminazione sistematica della popolazione ebraica, culminata con l’uccisione di 6 milioni di ebrei e 5,5 milioni di 'nemici dello stato tedesco': omosessuali, criminali e persone ‘asociali’, membri di diverse comunità religiose, individui affetti da disabilità mentali, oppositori politici come comunisti e socialisti, rifugiati repubblicani spagnoli e minoranze quali i Rom, i Sinti e molte altre.


La campagna del 2017 - Diciamolo più forte: mai più!

Ogni anno, centinaia di ONG, associazioni, scuole, enti locali e privati in oltre 45 paesi partecipano attivamente nelle campagne di UNITED, formando un variegato movimento europeo che condivide l’ambizione per una società sulla base dell’uguaglianza e dei diritti umani.



Quest'anno, in occasione della Giornata internazionale contro il Fascismo e l’Antisemitismo, il 9 novembre, e la Giornata dei Diritti Umani, il 10 dicembre, UNITED sta coordinando una campagna per costruire un fronte comune contro le ideologie dell'odio e della violenza. Ispirato dal messaggio che il cantante Woody Guthrie affisse sulla sua chitarra nel 1941, “Questa macchina può uccidere i fascisti,” il network europeo ha diffuso un poster, ricordando che il fascismo e l'antisemitismo possono essere eliminati con lo sforzo congiunto della società civileI cittadini di tutta Europa sono inviati a partecipare per contribuire alla campagna con le proprie idee. È possibile organizzare dibattiti pubblici, incontri con testimoni oculari, manifestazioni, attività di commemorazione, conferenze, poster, azioni sui social media e molto altro ancora.  Come fonte di ispirazione, si possono visitare le sezioni  'Get Active! - Come organizzare un'attività '? - Guida e buone pratiche sul sito della campagna. Per rimanere aggiornati sulle varie iniziative in tutta Europa, è possibile seguire gli account di UNITED for Intercultural Action su Facebook e Twitter, o su Instagram tramite l'hashtag #NeverAgain #DayAgainstFascism #DayAgainstAntisemitism #StayUnited # 9november.








Chi è UNITED?

UNITED logoUNITED for Intercultural Action è la rete europea contro il nazionalismo, il razzismo, il fascismo e a sostegno dei migranti e dei rifugiati.

UNITED è indipendente da ogni partito politico, organizzazione o stato, ma ricerca anche una cooperazione attiva con altre azioni e iniziative antirazziste in Europa. Tramite la rete UNITED, infatti, lavorano insieme più di 550 organizzazioni di varia natura, provenienti da 48 paesi europei

Per ulteriori informazioni visitare www.unitedagainstracism.org, oppure contattare la segreteria UNITED via e-mail all'indirizzo 9november@unitedagainstracism.org e per telefono al numero + 31-20-6834778.